Carni Olandesi

blank
La produzione di carne olandese è forse più di nicchia rispetto a quelle derivanti da altri paesi europei considerando la più forte impronta del settore caseario nel paese: il maggior numero di capi allevati in questo paese vengono infatti utilizzati per la mungitura e tendono ad avere un ciclo di vita più lungo rispetto ai bovini di altra provenienza. Ciò nonostane grazie alla necessità di mantenere le mucche da allevamento in condizione da poter produrre latte, la produzione di carne di vitello olandese è tra le più elevate in Europa, con un numero annuale di capi che raggiunge il milione e mezzo d i vitelli. La definizione ufficiale di carne di vitello stabilità nel 2008 dalla normativa europea la divide in due categorie:
•Categoria V: la cosiddettà carne di vitello propriamente detta rappresenta il prodotto ottenuto dalla macellazione di bovini di età inferiore agli 8 mesi, con un gusto più leggero e delicato;
•Categoria Z: conosciuta come carne rosa di vitello, la carne categorizzata in questa sezione include i vitelli macellati in un'età che varia dagli 8 ai 12 mesi dai quale si ottiene un taglio di macellato più muscoloso e con un gusto leggermente più deciso.